Foro (VII,8)


La prima sistemazione monumentale risale al II sec. a.C., con alcuni edifici e il porticato a doppio ordine di colonne di tufo, sostituito dal calcare bianco in età imperiale, quando si avvia la ripavimentazione e l'aggiunta di edifici sul lato Est, al posto delle precedenti botteghe. Posto all'incrocio degli assi principali del nucleo urbano originario, il Foro era la piazza principale della città, interdetta alla circolazione dei carri: tutt'intorno sorgevano edifici religiosi, politici, economici. Nel I sec. d.C. il Foro evidenzia intenti celebrativi della casa imperiale, cui erano deputate le basi monumentali per statue onorarie sul lato Sud, dinanzi agli edifici amministrativi urbani, mentre lungo i portici erano quelle dei cittadini illustri: le sculture non sono state ritrovate forse perché asportate dai Pompeiani tornati dopo l'eruzione a prendere il recuperabile. Al centro del lato Ovest sorge una tribuna per oratori.

  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Live Bookmarks