Santuario dei Lari Pubblici (VII,9,3)


Forse fu eretto dopo il terremoto del 62 d.C. e dedicato agli dèi protettori di Pompei, per espiare pubblicamente l'avversione divina per la città, manifestata attraverso il cataclisma (prodigium) che l'aveva colpita; ma secondo alcuni studiosi esso è anteriore al 62 d.C. e legato al culto della famiglia imperiale. L'edificio ha un'architettura complessa, articolata da nicchie e colonne addossate alle pareti, che dovevano presentare una ricca decorazione marmorea, mai ultimata. La struttura portante è in opera laterizia, le murature in opera reticolata e opera incerta. Al centro dell'area era posto l'altare per i sacrifici.


 

Santuario dei Lari Pubblici

Santuario dei Lari Pubblici
  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Live Bookmarks