Ubicato nel quartiere dei Teatri, l'edificio era dotato di copertura, come testimoniano due iscrizioni che ne ricordano la costruzione agli inizi del I secolo a.C. definendolo “theatrum tectum”. Destinato a esibizioni musicali e canore, poteva accogliere tra i 1500 e i 2000 spettatori sulle gradinate della cavea, ornata da una pregevole decorazione raffigurante telamoni scolpiti nel tufo. L'orchestra semicircolare è pavimentata con lastre di marmi colorati.
  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Live Bookmarks