L'iscrizione e la data dell'eruzione

DALLA MANUTENZIONE ALLO SCAVO
DUE DIMORE DI PREGIO TORNANO ALLA LUCE nella REGIO V
 
LA CASA DI GIOVE
 tra pitture di I stile e raffigurazioni musive senza precedenti
e
LA CASA CON GIARDINO
con splendide Megalografie
e
una NUOVA ISCRIZIONE CON UN DECISIVO PASSO AVANTI
PER DATARE L’ERUZIONE
 
Due dimore di pregio con preziose decorazioni vengono alla luce e ridefiniscono lo spazio urbano nella Regio V di Pompei, grazie agli interventi di manutenzione e messa in sicurezza dei fronti di scavo previsti dal Grande Progetto Pompei.
 
Riaffiorano integre dai lapilli, con diverse suppellettili, la Casa con giardino, con il bel portico affrescato e gli ambienti decorati da vivaci megalografie, e la Casa di Giove, con le pitture in I stile e gli eccezionali mosaici pavimentali dalle raffigurazioni senza precedenti.
Iscrizioni e ulteriori resti delle vittime aggiungono, inoltre, dettagli alla storia dell’eruzione e della città antica.
 
Un’iscrizione a carboncino, in particolare, traccia  tangibile di un momento di vita quotidiana, supporta la teoria che la data dell’eruzione fosse a ottobre e non ad agosto. La scritta è, infatti, datata al sedicesimo giorno prima delle calende di novembre, corrispondente al 17 ottobre e recita:

XVI (ante) K(alendas) Nov(embres) in[d]ulsit

pro masumis esurit[ioni]

Il 17 ottobre lui indulse al cibo in modo smodato”.







La stessa appare in un ambiente della casa (atrio) in corso di ristrutturazione, a differenza del resto della stanze già completamente rinnovate; ci dovevano essere, pertanto, lavori in corso nell’anno dell’eruzione. Inoltre, trattandosi di carboncino, fragile e evanescente, che non avrebbe potuto resistere a lungo nel tempo,  è più che probabile che si tratti dell’ottobre del 79 d.C., una settimana prima della grande catastrofe che sarebbe, secondo questa ipotesi, avvenuta il 24 ottobre.


- Scarica Cartella Stampa
- Casa di Giove
- Casa con Giardino
- Mappa Generale della nuova area di scavo Regio V
- Galleria Foto
- Diretta Facebook

Pompei, 16 ottobre 2018
  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Live Bookmarks