Pompei, La bottega del vasaio su Via dei Sepolcri

Titolo del progetto
Pompei, La bottega del vasaio su Via dei Sepolcri.
Organizzazione, gestione e trasformazione di una zona suburbana: il settore della Porta Ercolano di Pompei, tra spazio funerario e spazio commerciale

Istituti
Ministère des Affaires Étrangères; Centre Jean Bérard; École Française de Rome; Centre Camille Jullian; Université de Rouen; Université Paris Est-Créteil-Val de Marne

Coordinatori scientifici
Laëtitia Cavassa (CNRS, Centre Camille Jullian di Aix en Provence) - laetitiacavassa@hotmail.com
Nicolas Laubry (Università Paris-Est Créteil/CRHEC) - nicolas.laubry@gmail.com 
Nicolas Monteix (Università di Rouen) - nicolas.monteix@gmail.com
Sandra Zanella (Università Paris I Sorbonne – Collège de France) - sandrazanella@hotmail.com 

Referente Soprintendenza di Pompei
Fabio Galeandro - fabio.galeandro@beniculturali.it

Descrizione
Nell’ambito del programma di ricerche condotto in collaborazione con il Centre Jean Bérard (CNRS – EfR), intitolato “Artigianato ed Economia a Pompei” e iniziato una decina di anni fa sotto la direzione scientifica di Jean-Pierre Brun (Professore al Collège de France, già Direttore del Centre Jean Bérard), una équipe di giovani studiosi francesi e italiani ha intrapreso, nel 2012, lo studio della bottega 29 sotto la direzione di Laëtitia Cavassa (CNRS) con la collaborazione di Bastien Lemaire (Università di Montpellier/CNRS).

Le ricerche coinvolgono tutta l’area situata immediatamente al di fuori di Porta Ercolano, che verrà indagata nell’ambito di uno studio sull’“Organizzazione, gestione e trasformazione di una zona suburbana : il settore della Porta Ercolano di Pompei, tra spazio funerario e spazio commerciale”, diretto da Laëtitia Cavassa (CNRS, Centre Camille Jullian di Aix-en-Provence e il Centre Jean Bérard), Nicolas Laubry (Università Paris-Est Créteil/CRHEC) e Nicolas Monteix (Università di Rouen). 
          

Le campagne di scavo 2012-2014
Gli obiettivi di questa ricerca mirano alla completa documentazione dell’attività artigianale svolta nella bottega: dallo studio della fornace, per capire quando fu avviata l’attività produttiva e per quali produzioni, cercando di identificare a quale forma ceramica sono da riferire i “pignattini” citati nei diari di scavo del 1838 ma privi di illustrazioni, e identificando gli spazi di lavoro nella bottega (tornio del vasaio, eventuali bacini di decantazione).
I primi giorni di scavo sono stati più che positivi con la scoperta, in prossimità della fornace, di un livello di lapilli dell’eruzione del 79 d.C. che ricoprivano, proteggendoli, una decina di vasi non ancora cotti: sono boccalini a pareti sottili, usati per bere o per versare, decorati di piccole incisioni e con la superficie rivestita di un sottile strato di finissima argilla diluita (ingobbio), i pignattini menzionati nei giornali di scavo del 1838, quando fu portata in luce la bottega.
Questi vasi in argilla cruda rinvenuti per la prima volta a Pompei rappresentano un elemento fondamentale nella ricerca sull’artigianato della ceramica nella città antica: una prova diretta che la bottega era in piena attività al momento dell'eruzione e, dal punto di vista della ricerca archeologica, l’identificazione di un particolare tipo di vasi prodotto a Pompei.
Lo scavo è stato finanziato dal Ministero degli Affari Esteri Francese tramite il Centre Jean Bérard di Napoli e dal 2014 usufruisce di un finanziamento di mecenati privati francesi (CMD² e Neptunia).

Sponsor
Mecenati francesi: CMD2, Neptunia

Bibliografia del progetto (selezione di titoli)
- Cavassa L., Lemaire B., Piffeteau J.-M., Pompéi, Via dei sepolcri, boutique NE, n. 29 : l’atelier de potier, Chronique des activités archéologiques de l’École française de Rome [En ligne], Italie du Sud, URL : http://cefr.revues.org/881
- Cavassa L., Lemaire B., Chapelin G., Lacombe A., Piffeteau J.-M., Stelo G., «Pompéi. L’atelier de potier de la via dei Sepolcri, 29», Chronique des activités archéologiques de l’École française de Rome [En ligne], Les cités vésuviennes. URL : http://cefr.revues.org/1139
- Cavassa L., Lemaire B., Chapelin G., Lacombe A., «Pompéi. L’atelier de potier de la via dei Sepolcri, 28-30», Chronique des activités archéologiques de l’École française de Rome [En ligne], Les cités vésuviennes, URL : http://cefr.revues.org/1279
- http://www.fastionline.org/micro_view.php?fst_cd=AIAC_2971&curcol=sea_cd-AIAC_4464
- http://www.fastionline.org/micro_view.php?fst_cd=AIAC_2971&curcol=sea_cd-AIAC_5413
- http://www.fastionline.org/micro_view.php?item_key=fst_cd&fst_cd=AIAC_3615
 
  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Live Bookmarks