Passeggiate notturne nei siti archeologici vesuviani: dal 2 ottobre al 24 ottobre 2020

SCAVI di POMPEI, REGGIA di QUISISANA,
VILLA DI POPPEA a OPLONTIS e VILLA REGINA a BOSCOREALE
dal 2 ottobre al 24 ottobre
Tutti i venerdì e sabato
e il 14 novembre per la NOTTE dei Musei 

Tornano i percorsi illuminati nei siti archeologici vesuviani, nell’ambito dei progetti di valorizzazione 2020, promossi dal Ministero per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo.

Otto serate, dal 2 ottobre fino al 24 ottobre, tutti i venerdì e i sabato (2/3 -9/10-16/17-23/24 ottobre)nei siti di Pompei, alla Reggia di Quisisana a Castellammare di Stabia – Museo archeologico di Stabiae “Libero D’Orsi”, alla Villa di Poppea a Oplontis e a Villa Regina a Boscoreale. 

+++ ATTENZIONE: per i giorni 23 e 24 ottobre 2020 leggere comunicazione del 21/10/2020 (clicca qui)

Alle aperture serali di ottobre, si aggiunge la Notte dei Musei il 14 novembre, negli stessi siti e con gli stessi orari e tariffe di ingresso.

A POMPEI le passeggiate notturne interesseranno uno dei luoghi più monumentali del sito, l’area del Foro, cuore della vita politica, religiosa ed economica della città antica, attraverso un percorso di suoni e luci a cura di Enel Sole, che ha inizio da porta Marina. L’itinerario si conclude passando per la Basilica, l’antico palazzo di Giustizia, con uscita dal Tempio di Venere su Piazza Esedra. (Scarica il percorso)

Ingresso di Porta Marina superiore con uscita a Piazza Esedra

Il biglietto di ingresso per Pompei, di 6€ - 2€ il ridotto (gratuità come da normativa) è acquistabile online su www.ticketone.it (+ 1,50 € di prevendita) oppure alla biglietteria di Porta Marina.

Gli ingressi sono scaglionati ogni mezz’ora secondo i seguenti turni: 20.00; 20.30; 21.00; 21.30; 22.00. A Pompei sarà consentito ingresso per massimo 300 persone per turno. Al fine di rispettare le misure di distanziamento previste dalla normativa sanitaria, l’ingresso sarà ulteriormente scaglionato per gruppi di 15 persone alla volta.

Accesso disabili garantito a Pompei con ascensore dell’Antiquarium.

STABIA partecipa alle aperture serale con la possibilità di accedere al Museo archeologico di Stabiae Libero D’Orsi, nuovo spazio museale di recente inaugurato negli storici ambienti della Reggia di Quisisana e dedicato all’esposizione di numerosi e prestigiosi reperti del territorio stabiano, alcuni mai esposti prima in Italia, tra affreschi, pavimenti in opus sectile, stucchi, sculture, terrecotte, vasellame da mensa, oggetti in bronzo e in ferro.

Il percorso espositivo del museo, il cui progetto scientifico è curato dal Parco Archeologico di Pompei, si propone di offrire un quadro complessivo di Stabiae e dell’Ager Stabianus dall’età arcaica sino all’eruzione del 79 d.C.

Il biglietto di ingresso di 3€ - 2€ il ridotto (gratuità come da normativa) è acquistabile esclusivamente online su www.ticketone.it (+ 1,50 € di prevendita). Gli ingressi sono scaglionati ogni mezz’ora con i seguenti turni: 20.00; 20.30; 21.00; 21.30; 22.00.

Le sale del museo sono accessibili a persone con difficoltà motoria.

Ad OPLONTIS sarà possibile accedere alla Villa di Poppea illuminata, tra i più splendidi esempi di villa dell’aristocrazia romana, attribuita a Poppaea Sabina, moglie dell’imperatore Nerone.

Il biglietto di ingresso di 3€ - 2€ il ridotto (gratuità come da normativa) è acquistabile online su www.ticketone.it (+ 1,50 € di prevendita) oppure presso la biglietteria del sito.

Gli ingressi sono scaglionati ogni mezz’ora con i seguenti turni: 20.00; 20.30; 21.00; 21.30; 22.00. Alla Villa di Poppea sarà consentito ingresso per massimo 40 persone per turno.

Sono previste le seguenti visite tematiche gratuite, a cura dell' Archeoclub d’Italia-sede di Torre Annunziata “Mario Prosperi” aps :

  • “I miti nelle pitture della villa di Poppea” (3 ottobre);
  • “Terme e bellezza nell’antichità” (10 ottobre) ;
  • “Cibi e ricette dell’antica Oplontis” (17 ottobre);
  • “Maschere e teatro” (24 ottobre) ;
  • “Musica e strumenti musicali del mondo antico”(14 novembre).

Per informazioni e prenotazioni 081861 27 04 – 366 378 1928- 328 832 9624

Accesso disabili con accompagnatore.

A BOSCOREALE, infine sarà possibile, accedere alla Villa regina, unica villa rustica interamente visitabile tra le numerose fattorie specializzate nella produzione agricola presenti sul territorio pompeiano. E’ composta da vari ambienti disposti sui tre lati di un cortile scoperto che ospita la cella vinaria con diciotto dolia (orci per la conservazione del vino). L’attività principale era infatti la produzione del vino.

Il biglietto di ingresso di 3€ - 2€ il ridotto (gratuità come da normativa) è acquistabile online su www.ticketone.it (+ 1,50 € di prevendita) oppure presso la biglietteria di Oplontis.

Gli ingressi sono scaglionati ogni mezz’ora con i seguenti turni: 20.00; 20.30; 21.00; 21.30; 22.00. A Villa Regina sarà consentito ingresso per massimo 15 persone per turno.

Sono previste iniziative a cura della Pro Loco Villa Regina.

Accesso disabili con accompagnatore.

A POMPEI, OPLONTIS e VILLA REGINA è prevista un’ulteriore apertura serale il 31 ottobre, a recupero della serata prevista nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio del 26 settembre scorso e rinviata a causa del maltempo. L’apertura, dalle ore 20 alle 23, con ultimo ingresso alle ore 22 è al costo simbolico di 1€. Acquisto on-line su www.ticketone.it (+ 1,50 € di prevendita) o presso la biglietteria di Porta Marina Superiore.

INFORMAZIONI

Biglietto di ingresso:

Pompei: 6 €, ridotto 2€, gratuità come da normativa

Reggia di Quisisana: 3 €, ridotto 2€, gratuità come da normativa

Villa di Poppea - Oplontis: 3 €, ridotto 2€, gratuità come da normativa

Villa Regina – Boscoreale: 3 €, ridotto 2€, gratuità come da normativa

Prenotazioni e biglietti:

Il biglietto è acquistabile on line su www.ticketone.it per tutti i siti (+ 1,50 € di prevendita; e direttamente alle biglietterie di Porta Marina per Pompei e alla biglietteria di Oplontis (per Oplontis e Villa Regina).

Modalità di accesso:

Gli ingressi sono scaglionati ogni mezz’ora con i seguenti turni: 20.00; 20.30; 21.00; 21.30; 22.00. A Pompei sarà consentito ingresso per massimo 300 persone per turno. Al fine di rispettare le misure di distanziamento previste dalla normativa sanitaria, l’ingresso sarà ulteriormente scaglionato per gruppi di 15 persone alla volta.

Nei siti esterni si seguono i contingentamenti già previsti durante le fasce diurne.