I biglietti si acquistano esclusivamente alle biglietterie ufficiali presso gli ingressi dei siti oppure dal servizio di biglietteria online (circuito TicketOne). Si informa che le biglietterie ufficiali sono solo all’interno del Parco, ogni rivenditore, al di fuori degli ingressi principali, non è in alcun modo legato alla direzione del Parco Archeologico di Pompei.

Dal 1 aprile al 31 ottobre

 

 

 

Siti

Apertura

Ultimo ingresso

Chiusura scavi

POMPEI Lun. – Ven.

9.00

18.00

19.30

POMPEI Sab. – Dom.

8.30

18.00

19.30

 

Dal 1 Novembre al 31 Marzo

 

 

 

Siti

Apertura

Ultimo ingresso

Chiusura scavi

POMPEI Lun. – Ven.

9.00

15.30

17.00

POMPEI Sab. – Dom.

8.30

15.30

17.00

Biglietti

Prezzo

Ridotto

Validità

 

POMPEI

€ 15.00

€ 2.00 (#)

1 giorno

*

3 siti: POMPEII, OPLONTIS, BOSCOREALE

€ 18.00

 

3 giorni

**

 

(#) Ingresso a 2,00 euro per i cittadini dell’Unione Europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni (non compiuti).

Le tariffe di ingresso possono subire variazioni in concomitanza con mostre e/o eventi speciali. Nei cantieri presenti all’interno degli Scavi si lavora senza sosta per migliorare e potenziare, nel minor tempo possibile, la visita al sito. Ci scusiamo pertanto per eventuali difficoltà o disagi.

* È consentito un solo ingresso agli scavi.
** 3 giorni consecutivi, incluso il giorno d’acquisto. È consentito un solo ingresso in ciascun sito.

Giorni di chiusura: 1 Gennaio, 1 Maggio, 25 Dicembre (salvo diverse comunicazioni. Clicca qui)

Ingresso Gratuito

Direttamente presso le biglietterie delle sedi espositive, tramite esibizione di un documento attestante una delle seguenti condizioni:

  • ai cittadini di età inferiore a 18 anni;

  •  ai minori extracomunitari (In attesa di un adeguamento normativo coerente con l’ordinamento e con gli obblighi internazionali, il Ministro Bray diede disposizione a tutti gli uffici del dicastero di recepire immediatamente queste valutazioni, consentendo così l’entrata gratuita nei musei statali anche ai minori extracomunitari, Roma 28 maggio 2013);

  • ai cittadini dell’Unione Europea portatori di handicap e ad un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria (Decreto Ministeriale n. 239 del 20 aprile 2006);

  • ai cittadini di Paesi non comunitari a “condizione di reciprocità” (i minori di 12 anni devono essere accompagnati);

  • alle guide turistiche dell’Unione Europea nell’esercizio della propria attività professionale, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità;

  • agli interpreti turistici dell’Unione Europea quando occorra la loro opera a fianco della guida, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità;

  • al personale del Ministero MIBAC;

  • ai membri dell’I.C.O.M. (International Council of Museums);

  • a gruppi o comitive di studenti delle scuole pubbliche e private dell’Unione Europea, accompagnati dai loro insegnanti, previa prenotazione e nel contingente stabilito dal capo dell’istituto;

  • agli allievi dei corsi di alta formazione delle Scuole del Ministero (Istituto Centrale per il Restauro, Opificio delle Pietre Dure, Scuola per il Restauro del Mosaico);

  • al personale docente della scuola, di ruolo o con contratto a termine, dietro esibizione di idonea attestazione rilasciata dalle istituzioni scolastiche, sul modello predisposto dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (DECRETO 14 aprile 2016, n. 111);

  • ai docenti ed agli studenti iscritti alle accademie di belle arti o a corrispondenti istituti dell’Unione Europea, mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso;

  • ai docenti ed agli studenti dei corsi di laurea, laurea specialistica o perfezionamento post-universitario e dottorati di ricerca delle seguenti facoltà:

    architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione o lettere e filosofia con indirizzo archeologico o storico-artistico. Le medesime agevolazioni sono consentite a docenti e studenti di facoltà o corsi corrispondenti, istituiti negli Stati dell’Unione Europea. L’ingresso gratuito è consentito agli studenti mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso, ai docenti mediante esibizione di idoneo documento;

  • ai docenti di storia dell’arte di istituti liceali, mediante esibizione di idoneo documento;

  • ai giornalisti italiani in regola con il pagamento delle quote associative (timbro o bollino riferiti all’annualità in corso), mediante esibizione di idoneo documento comprovante l’attività professionale svolta; ai giornalisti di nazionalità straniera inclusi, ai sensi dell’articolo 28 della legge 3 febbraio 1963, n. 69, negli elenchi speciali annessi all’albo dei giornalisti di cui ai precedenti articoli 26 e 27; le agevolazioni sono concesse fino alla data del 7 settembre 2019;

  • ai cittadini dell’Unione Europea portatori di handicap e ad un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria;

    per motivi di studio, ricerca attestate da Istituzioni scolastiche o universitarie, da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri, nonchè da organi del Ministero MIBAC, ovvero per particolari e motivate esigenze i Capi degli Istituti possono consentire l’ingresso gratuito nelle sedi espositive di propria competenza e per periodi determinati a coloro che ne facciano richiesta

Mediante rilascio di tessera individuale, di durata annuale con fotografia richiesta alla Direzione Generale Belle Arti e Paesaggio per ragioni di studio e di ricerca ovvero per particolari e motivate esigenze:

agli operatori delle associazioni di volontariato che operano mediante convenzioni presso le sedi periferiche del Ministero;
agli Ispettori e Conservatori onorari del Ministero MIBAC;
ai Militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale;
ai membri dell’I.C.C.R.O.M.;
agli studiosi italiani e stranieri di materie pertinenti lo studio di beni culturali mediante attestazione rilasciata dall’Unione Internazionale degli Istituti di archeologia, storia e storia dell’arte di Roma;

Ingresso libero

E’ consentito l’ingresso libero in occasione di particolari avvenimenti, sia in ambito nazionale che locale, resi noti attraverso il sito web del MiBAC.

Ingresso agevolato
  • Il biglietto è ridotto per i cittadini dell’Unione Europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni (non compiuti).

    Le medesime agevolazioni si applicano ai cittadini di Paesi non comunitari “a condizione di reciprocità”;

  • Ingresso gratuito e agevolato ai cittadini della Confederazione Svizzera cui si applicano le disposizioni del DM 20 aprile 2006 n. 239 comma 3 lettera e), e comma 6 art. 1.

 

  • Porta Marina (via Villa dei Misteri)
  • Piazza Esedra (piazza Porta Marina Inferiore)
  • Piazza Anfiteatro (piazza Immacolata)

PRINCIPALI COLLEGAMENTI

In treno:

  • Porta Marina, Piazza Esedra: Circumvesuviana Napoli-Sorrento (fermata Pompei Villa dei Misteri)
  • Piazza Anfiteatro: Circumvesuviana Napoli-Poggiomarino (fermata Pompei Santuario)
  • Treno FS Napoli-Salerno (fermata Pompei)

Autobus:

  • SITA da Napoli e Salerno
  • BUSITALIA Campania n. 4 da Salerno
  • BUSITALIA Campania n. 50 celere da Salerno (via autostrada)

In auto:

  • Autostrada A3 Napoli-Salerno (uscita Pompei ovest)

 

Porta Marina (e Piazza Esedra da Aprile ad Ottobre)

Tel. +39 081 85 75 347
email: pompei.info@beniculturali.it