Atena-715x1024 piccola ok

FORO TRIANGOLARE - Attività di scavo e ricerca

Proseguono le attività di ricerca sul tema “Gli spazi pubblici di Pompei” condotte dal Parco Archeologico in accordo operativo con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Nei mesi di ottobre e novembre 2022 una équipe di ricercatori della Scuola Superiore Meridionale, sotto la direzione scientifica del Prof. Massimo Osanna, ha eseguito un saggio di scavo esplorativo nell’area prospiciente l’ingresso alla crypta del Teatro Grande in corrispondenza del braccio orientale del portico del Foro Triangolare, santuario intitolato a Minerva/Atena fondato in epoca arcaica lungo il margine meridionale dell’antica città. Le indagini hanno permesso di documentare un tratto perfettamente integro della fondazione muraria del porticato, per la cui realizzazione venne scavata una profonda trincea che taglia verticalmente gli strati di riporto antropici più superficiali e i depositi eruttivi protostorici sottostanti. Nel quadro della stratigrafia archeologica sono stati identificati più livelli di frequentazione antica in parte riferibili ad attività connesse alla costruzione del colonnato, quali la sistemazione dell’area e la creazione di piani di lavorazione e calpestio. Lo studio dei materiali rinvenuti contribuirà a definire la cronologia relativa delle fasi documentate e consentirà di aggiungere ulteriori tasselli per la comprensione della storia del complesso monumentale pompeiano. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

photo_5787474204252289300_w piccola

GRANAI DEL FORO - Interventi di riallestimento

Partono i lavori per il riallestimento dei Granai del Foro, uno dei più importanti depositi archeologici a vista, custodi di numerosissimi reperti - tra oggetti della vita quotidiana e del commercio- rinvenuti durante gli scavi nell’area archeologica di Pompei. Scavati all’inizio dell’800 e identificati come grande area di mercato, i granai, dopo il bombardamento del 1943 furono riallestiti dall’allora soprintendente Amedeo Maiuri che oltre a ricomporre le murature abbattute immaginò per quest’area una sistemazione a fini espositivi ma soprattutto a deposito di materiale archeologico fino ad allora accumulato nelle case limitrofe. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

POMPEI_CANTIERI IN CORSO_gen 23

CANTIERI IN CORSO - consulta la mappa

Il Parco Archeologico di Pompei ha in corso diversi cantieri di messa in sicurezza e restauro. Per consultare l'elenco dei cantieri consulta la mappa. In questa sezione troverari una dewscrizione una descrizione dei singoli cantieri con gli aggiornamenti. Consulta la mappa (download) …leggi tutto

parco archeologico di pompei

IMG-20221012-WA0033 piccola

VILLA SAN MARCO - Restauro degli apparati decorativi

L’intervento di restauro degli apparati decorativi di Villa San Marco a Stabia ha affrontato tutti i fenomeni di degrado presenti, sia quelli dovuti all’interazione con l’ambiente e con la struttura portante, come la presenza di distacchi tra gli strati costitutivi, la colonizzazione biologica o il coesistere di depositi più o meno tenaci di particellato e di efflorescenze saline sulla superficie, sia quelli determinati da interventi sbagliati, come la presenza di stuccature in cemento o di protettivi non idonei. Inoltre sono stati effettuati interventi di protezione su alcuni ambienti che erano aperti sull’esterno con presidi che impediranno l’azione degli agenti meteorici, scegliendo soluzioni il meno possibile impattanti. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

fig.2 - copie (1)

LE NECROPOLI DI PORTA NOCERA E PORTA STABIA - Indagini in corso

L’École Pratique des Hautes Études di Parigi, in collaborazione col Parco Archeologico di Pompei, sta effettuando delle indagini sulle necropoli di Porta Nocera e Porta Stabia. Nel dettaglio nel settembre 2022, il gruppo di studiosi ha lavorato su due settori. Una prima squadra ha continuato a scavare due aree funerarie del Fondo Pacifico o Porta Nocera Est, una sezione della necropoli situata a 200 metri dalla Porta Nocera, lungo la strada per Nuceria. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

Tavolino-e-cesto-small-table-and-basket

REGIO V - continuano gli scavi ...

LA STANZA DA LETTO ALLE SPALLE DELLA DOMUS DEL LARARIO Alle spalle della domus del Larario è stato condotto lo scavo di un ulteriore ambiente, dove è dapprima emersa la presenza di due grandi letti con spalliere decorate, uno posto nell’angolo nord-est, l’altro lungo la parete sud, e successivamente ulteriori dettagli di arredo: i piedi di un letto in legno, una cesta in vimini, un tavolino in legno a 3 mensole, recuperati in forma di calco. Una fotografia istantanea della vita di 2000 anni fa a Pompei che si arricchisce di particolari. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

Cantiere di Stabia (1)

VILLE DI STABIAE - ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE - Cantiere in corso

Hanno preso avvio il 26 settembre a Villa Arianna i lavori del progetto “Interventi per la fruizione ampliata e per l’abbattimento delle barriere architettoniche”. Il progetto interesserà in un secondo momento, anche Villa San Marco e mira a dotare le ville di Stabia di idonee infrastrutture che garantiscano l’accessibilità fisica del sito, adeguando anche questa zona archeologica agli standard qualitativi che il Parco ha raggiunto a Pompei e in altre aree di sua pertinenza. Prevede innanzitutto la creazione di percorsi agevolati e di sistemi per il superamento dei dislivelli, ma permetterà di realizzare anche interventi di restauro, opere di riqualificazione degli accessi e delle aree verdi e aree espositive, allo scopo di garantire il miglioramento della fruizione. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

20220826_112821 piccol

COMPLESSO DEI RITI MAGICI - Restauri

L’intervento in oggetto ha avuto luogo da Maggio a Settembre 2022  e ha interessato il triclinio del complesso dei Riti Magici (Regio II, Insula I, 12).  Il Complesso dei Riti Magici, così chiamato per i reperti rinvenuti che rimandano a culti orientali, comprende il triclinio, oggetto dell’intervento, la cui decorazione pittorica risale ai primo quarto del I sec.d.C. (35-45 d.C.) Sulle pareti la decorazione si articola su tre livelli: sullo zoccolo a fondo nero sono raffigurate piante, uccelli, insetti e altri piccoli animali; la zona mediana è ornata con riquadri colorati; la fascia superiore mostra immagini di nature morte che rimandano alla funzione dell’ambiente quale sala da banchetto. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

DSC_8569bassa-1

LO SCHELETRO DEL CAVALLO DI MAIURI - Video della cronaca di un restauro

Di fronte alla Casa di Cerere, in un ambiente identificato come una stalla, è esposto in un nuovo allestimento, lo scheletro di un equide rinvenuto nel 1938 da Amedeo Maiuri durante uno scavo a sud di via dell’Abbondanza. Si tratta di un cavallo, alto 1mt e 34 al garrese, utilizzato per il trasporto delle merci per il traino, di cui il Parco Archeologico di Pompei ha curato il restauro. Guarda il video in questa sezione. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

VIVAIO-Casa-di-Pansa-tumb

VIVAIO DELLA FLORA POMPEIANA ALLA CASA DI PANSA

Gli scavi ottocenteschi, che liberarono la grande residenza aff acciata su Via delle Terme, individuarono nel 1827 un grande giardino organizzato con lunghi letti di coltivazione di forma rettangolare. Nel settembre 1943 le bombe alleate colpirono il grande giardino e alla fi ne degli anni Cinquanta si avviarono i lavori di riordino con la formazione del primo vivaio per coltivare la Flora Pompeiana. Oggi il vivaio, dopo molti anni, viene riattivato e rigenerato con un progetto che, riadeguandolo ai mutamenti subiti in epoca contemporanea, rispetta sistematicamente ogni riferimento storico e archeologico. …leggi tutto

parco archeologico di pompei