Casa di Obellio Firmo 7

Casa di Obellius Firmus (IX 14, 2.4)

Enrico Giorgi (Università di Bologna) referente PAP        Alberta Martellone Gli interventi realizzati finora hanno riguardato il rilievo tridimensionale mediante laser scanner e tecniche fotogrammetriche delle mura urbane (tra Porta Vesuvio e Porta Sarno) e della Casa di Obellio Firmo. In particolare il survey geofisico dell’intera abitazione, attraverso l'utilizzo del metodo georadar, ha portat …leggi tutto

parco archeologico di pompei

botteghe-vii-14

Botteghe (VII, 14)

Silvia Pallecchi (Università di Genova) referente PAP        Giuseppe Scarpati Le ricerche, che si sono concentrate negli spazi prospicienti Via dell’Abbondanza, hanno previsto l’analisi e lo scavo stratigrafico di porzioni significative di stratificazione e si sono approfondite all’interno dei civici 2 e 3 (vani 2.2 e 3.1). Le evidenze recuperate testimoniano, per l’area, una frequentazione piuttosto intensa, inquadrabile nel periodo compreso tra la fine del III secolo a.C. ed il 79 d.C. con alcune preesistenze. Tra l’inizio del I secolo d.C. e il 62 d.C., una serie di interventi edilizi completò l’assetto strutturale dell’area, che fu interamente occupata da edifici organizzati su due piani sovrapposti, che si affacciavano sul fronte della strada con attività commerciali. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

DSC_0591

Area Fondo Iozzino

Scavi e Ricerche del PAP – Area Fondo Iozzino referente PAP        Luana Toniolo Le indagini nell’area sacra di Fondo Iozzino hanno avuto come obiettivo il completamento dell’esplorazione del settore occidentale del santuario, che nelle precedenti indagini aveva restituito evidenze di fondamentale importanza per la ricostruzione delle pratiche cultuali della Pompei arcaica, con il rinvenimento di uno scudo in bronzo e del più grande corpus di buccheri graffiti dell’Italia meridionale. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

_DSC7623

Area di Porta Ercolano

Nicolas Monteix (Centre Jean-Bérard) Referente PAP            Luana Toniolo Il progetto mira ad indagare l’articolazione esistente nel settore all’esterno di Porta Ercolano tra lo spazio funerario e gli spazi commerciali e produttivi, dal punto di vista topografico e funzionale. Le botteghe si impostano direttamente, come la villa delle Colonne a Mosaico, su un’area precedentemente occupata dalla …leggi tutto

parco archeologico di pompei

Villa delle Colonne a mosaico

Villa delle Colonne a mosaico

Michael Anderson (San Francisco State University) Referente PAP Luana Toniolo Lo scopo della ricerca è stato quello di esaminare in dettaglio la storia, lo sviluppo e gli effetti della urbanizzazione nella città dalla sua fondazione sino al 79 d.C., sia nell’immediato suburbio sia nel nucleo della città, particolarmente lungo l’asse di Via Consolare. Durante le estati del 2016-2017, gli scavi si s …leggi tutto

parco archeologico di pompei

Villa B di Oplontis

Villa B di Oplontis

John Clarke e Michael Thomas (University of Texas at Austin) Referente PAP Giuseppe Scarpati Il complesso archeologico inizialmente interpretato come una villa è in realtà un agglomerato di magazzini e case, in cui si distingue un grande edificio adibito al commercio del vino. Dopo la scoperta e alcune campagne di scavo susseguitesi fino agli anni ’90 le ricerche sono riprese nel 2016 con lo studi …leggi tutto

parco archeologico di pompei

Tempio di Venere (VIII 1, 3)

Tempio di Venere (VIII 1, 3)

Ilaria Battiloro e Marcello Mogetta (Mount Allison University, University of Missouri) referente PAP Francesco Muscolino Le nuove ricerche nell’area del Tempio di Venere si sono concentrate nell’area della corte orientale del santuario e sono state accompagnate da una revisione della documentazione precedente, al fine di chiarire le fasi edilizie dell’area sacra e la relativa cronologia. Si ricono …leggi tutto

parco archeologico di pompei

mura

Le fortificazioni di Pompei

Scavi e Ricerche del PAP - Le fortificazioni di Pompei Marco Fabbri (l’Università di Roma Tor Vergata) Referente PAP Luana Toniolo Dall’estate 2017 è stato avviato, presso la Torre XI (detta di Mercurio) un nuovo cantiere di scavo pertinente allo studio delle mura urbiche. Le recenti indagini effettuate hanno rivelato nuove informazioni sulle modalità costruttive e sulle diverse fasi edilizie dello straordinario palinsesto difensivo pompeiano. I risultati ottenuti in questa prima campagna di scavo possono essere così sintetizzati: lo scavo a ovest della Torre di Mercurio ha consentito di attribuire le due cortine murarie in opera quadrata e il camminamento compreso tra esse ad unica fase databile nella prima metà del IV sec. a.C. Sono stati inoltre messi in luce almeno quattro diversi piani di calpestio, tra i quali si segnala il battuto che conserva le tracce dei solchi attribuibili al passaggio di carri per il trasporto delle macchine belliche. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

RECAP

RECAP

Ricostruire in seguito a un sisma. Esperienze dell’antichità e innovazioni a Pompei Hélène Dessales (Ecole normale supérieure / Centre Jean Bérard) Referente PAP Laura D’Esposito Basato su un approccio pluridisciplinare, questo programma italo-francese (2015-2018) studia le conseguenze dell’impatto degli eventi sismici in Campania, e più particolarmente a Pompei, nell’ottica di chiarire se nell’an …leggi tutto

parco archeologico di pompei

VILLA_SORA_4_CENTAURO_L

Pompei IX 8 e Torre del Greco, Villa Sora

Antonella Coralini (Università degli Studi di Bologna) referente PAP        Alberta Martellone e Luana Toniolo Il Programma “Vesuviana”, svolto in collaborazione con il Parco Archeologico di Pompei ha riguardato non solo il sito di Pompei, ma anche l’area archeologica di Villa Sora, a Torre del Greco. Sul caso di studio dell’insula IX 8-Insula del Centenario un gruppo di lavoro interdisciplinare ha messo a punto una piattaforma GIS in grado di gestire tutti i dati di un sito pluristratificato come quello di Pompei, fra vecchi e nuovi scavi, dall’evidenza materiale antica agli interventi moderni. …leggi tutto

parco archeologico di pompei