Santuario di Apollo

Santuario di Apollo

Scavi e Ricerche del PAP - Santuario di Apollo Carlo Rescigno (Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”) Referente PAP          Giuseppe Scarpati   Le ultime ricerche condotte hanno permesso di indagare i più antichi orizzonti di vita dell’area e di recuperare dati sulle sistemazioni monumentali anteriori alla costruzione del tempio tardo ellenistico. Dallo svuotamento delle fosse e dai saggi in profondità è emersa una potente stratificazione composta da accumuli eruttivi: si tratta di un insieme di attività vulcaniche comprese tra la catastrofica emissione delle pomici di Avellino e l’età storica. La complessità delle stratigrafie, che comprendono anche attività antropiche, spiega la presenza di un ridotto ma significativo numero di frammenti in impasto, una frequentazione dell’area del futuro santuario fin dai primi orizzonti di vita della città con possibilità di risalire ben prima, come documenta il rinvenimento, nel corso degli scavi Maiuri, di una fibula ad arco serpeggiante dell’età del Ferro e qualcuno dei nuovi frammenti in impasto dal portico orientale. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

Necropoli Porta Nocera

La necropoli di Porta Nocera

William Van Andringa (Università di Lille) Referente PAP Marialaura Iadanza Il programma di indagine Porta Nocera ha lo scopo di studiare le modalità d’installazione e di sviluppo di una necropoli romana a Pompei. In questo senso, la necropoli di Porta Nocera, situata nella periferia sud-orientale della città, offre un'opportunità di studio privilegiata. Infatti, i monumenti e recinti funerari che …leggi tutto

parco archeologico di pompei

tesori.sotto.lapilli-001

Insula Occidentalis

Umberto Pappalardo (Università Suor Orsola Benincasa di Napoli) referente PAP        Silvia Martina Bertesago Gli scavi nel giardino della Casa di Marco Fabio Rufo hanno dimostrato una frequentazione extra moenia a partire dal III secolo a.C. attestata dalla realizzazione della cinta muraria; dalla presenza di una Porta Occidentalis su di un vicus publicus per il transito da e per la città; da un’area santuariale dedicata ad una divinità femminile attestata da terrecotte architettoniche, coroplastica e oggetti rituali (perirrhanteria, louteria e thymiateria). Nei giardini della Casa del Bracciale d’Oro e della Casa di Maius Castricius sono stati condotti saggi (2014 - 2016) per comprendere la fruizione di questo tratto esterno alle mura posto in posizione elevata rispetto all’adiacente giardino della Casa di Marco Fabio Rufo. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

Foro

Foro Civile, c.d. Comitium (VIII. 3. 1. 32-33)

Johannes Lipps (Eberhard Karls Universität di Tübingen) referente PAP        Francesco Muscolino Da circa duecento anni il Foro di Pompei è al centro della ricerca archeologica, ma ciononostante esistono ancora settori che non sono stati oggetto di indagini dettagliate. Tra questi rientra il cd. Comitium, edificio posto nell’angolo sud-orientale della piazza, interpretato ipoteticamente come sede …leggi tutto

parco archeologico di pompei

Casa della Caccia Antica

Domus Caccia Antica (VII 4, 48)

Paola Manchinu e Diego Elia (CCR “La Venaria Reale” e Università di Torino) referente PAP  Antonino Russo Nell’ambito della convenzione tra l’Università degli Studi di Torino (SUSCOR), il Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale” e il Parco Archeologico Pompei è stato avviato un progetto di studio e analisi finalizzato ad una migliore conoscenza, alla valorizzazione e conservazione della Domus della Caccia Antica. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

Casa di Obellio Firmo 7

Casa di Obellius Firmus (IX 14, 2.4)

Enrico Giorgi (Università di Bologna) referente PAP        Alberta Martellone Gli interventi realizzati finora hanno riguardato il rilievo tridimensionale mediante laser scanner e tecniche fotogrammetriche delle mura urbane (tra Porta Vesuvio e Porta Sarno) e della Casa di Obellio Firmo. In particolare il survey geofisico dell’intera abitazione, attraverso l'utilizzo del metodo georadar, ha portat …leggi tutto

parco archeologico di pompei

botteghe-vii-14

Botteghe (VII, 14)

Silvia Pallecchi (Università di Genova) referente PAP      Antonino Russo Le ricerche, che si sono concentrate negli spazi prospicienti Via dell’Abbondanza, hanno previsto l’analisi e lo scavo stratigrafico di porzioni significative di stratificazione e si sono approfondite all’interno dei civici 2 e 3 (vani 2.2 e 3.1). Le evidenze recuperate testimoniano, per l’area, una frequentazione piuttosto intensa, inquadrabile nel periodo compreso tra la fine del III secolo a.C. ed il 79 d.C. con alcune preesistenze. Tra l’inizio del I secolo d.C. e il 62 d.C., una serie di interventi edilizi completò l’assetto strutturale dell’area, che fu interamente occupata da edifici organizzati su due piani sovrapposti, che si affacciavano sul fronte della strada con attività commerciali. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

DSC_0591

Area Fondo Iozzino

Scavi e Ricerche del PAP – Area Fondo Iozzino referente PAP        Luana Toniolo Le indagini nell’area sacra di Fondo Iozzino hanno avuto come obiettivo il completamento dell’esplorazione del settore occidentale del santuario, che nelle precedenti indagini aveva restituito evidenze di fondamentale importanza per la ricostruzione delle pratiche cultuali della Pompei arcaica, con il rinvenimento di uno scudo in bronzo e del più grande corpus di buccheri graffiti dell’Italia meridionale. …leggi tutto

parco archeologico di pompei

_DSC7623

Area di Porta Ercolano

Nicolas Monteix (Centre Jean-Bérard) Referente PAP Marialaura Iadanza Il progetto mira ad indagare l’articolazione esistente nel settore all’esterno di Porta Ercolano tra lo spazio funerario e gli spazi commerciali e produttivi, dal punto di vista topografico e funzionale. Le botteghe si impostano direttamente, come la villa delle Colonne a Mosaico, su un’area precedentemente occupata dalla necrop …leggi tutto

parco archeologico di pompei

Villa delle Colonne a mosaico

Villa delle Colonne a mosaico

Michael Anderson (San Francisco State University) Referente PAP Marialaura Iadanza Lo scopo della ricerca è stato quello di esaminare in dettaglio la storia, lo sviluppo e gli effetti della urbanizzazione nella città dalla sua fondazione sino al 79 d.C., sia nell’immediato suburbio sia nel nucleo della città, particolarmente lungo l’asse di Via Consolare. Durante le estati del 2016-2017, gli scavi …leggi tutto

parco archeologico di pompei