logo del Parco Archeologico di Pompei

Eva vs Eva, la duplice valenza del femminile nell’immaginario occidentale

Villa d’Este / Santuario di Ercole Vincitore, 11 maggio – 1 novembre 2019
La mostra, organizzata in collaborazione tra l’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este - Villae, il Museo Nazionale Romano ed il Parco Archeologico di Pompei, sotto la cura scientifica di Andrea Bruciati, Massimo Osanna e Daniela Porro, analizza lo spirito ambivalente della donna – da rassicurante simbolo della maternità ad ambigua forza della natura – che connota e caratterizza l’intera iniziativa. L’apparente dicotomia insita nell’idea progettuale si esplica in due percorsi distinti, complementari e contigui, coinvolgendo due sedi delle Villae: il piano nobile di Villa d’Este e l’Antiquarium del Santuario di Ercole Vincitore.


Dalle forme classiche alle suggestioni del contemporaneo, in una continua eco narrativa, la mostra intende restituire spessore e poliedricità a figure femminili che la storia, l’immaginario collettivo e l’interpretazione hanno appiattito in un ruolo o in uno stereotipo.
È possibile ammirare, riuniti in unico percorso narrativo, capolavori dei tre istituti promotori ma anche di numerosi altri enti, istituzioni e prestatori privati che generosamente hanno contribuito alla costruzione di un progetto dalla regia immaginifica e corale.
Alla mostra, inoltre, è annesso un piccolo centro bibliografico e documentario dedicato alla donna e alla condizione femminile nella storia, realizzato presso la sede del Santuario di Ercole Vincitore grazie alla collaborazione con l’Associazione Casa delle Donne Lucha y Siesta e con la Biblioteca Comunale di Tivoli.
L’intera organizzazione è curata dal CET – Centro Europeo Turismo Cultura e Spettacolo e ha il sostegno della Regione Lazio, Lazio Crea e di Intesa San Paolo.
La guida dell’esposizione e il catalogo, curato da Andrea Bruciati, Massimo Osanna e Daniela Porro, sono editi da Gangemi.
Informazioni
www.villaadriana.beniculturali.it
Biglietto (con accesso ai siti), fatte salve le gratuità di legge per l’ingresso ai monumenti:
Villa d'Este € 13.00
Santuario di Ercole Vincitore € 5,00